Cambiare il mondo è possibile

Life Lessons from Navy Seal Training

Se pensi che cambiare la vita a dieci persone, per sempre, sia impossibile, sbagli.

Questo è quello che assicura l’Ammiraglio Navale William H. McRaven, durante un discorso fatto agli studenti dell’Università del Texas, Austin, il 17 maggio 2014. Lo slogan dell’università di Austin è:  “Quello che inizia da qui cambia il mondo”.

L’Ammiraglio H. McRaven ha visto accadere molte cose nella sua vita, sopratutto in Iraq e Afghanistan. Ha visto un giovane ufficiale salvare dieci soldati della sua squadra solo prendendo la decisione lungo la strada di svoltare a sinistra invece che a destra, dove erano attesi per un agguato. Ma se ci fermiamo un solo attimo a pensare, beh, le vite salvate non sono state solo quelli dei soldati, ma i loro figli, non ancora nati. Sotto questo punto di vista il processo decisionale di una sola persona ha salvato generazioni, non solo dieci uomini.

Quindi, cambiare il mondo si può. Chiunque può farlo.

 –  Se si vuole cambiare il mondo, iniziamo facendo il nostro letto.

Ogni mattina, in accademia, quando era ancora una matricola, McRaven si alzava e la prima cosa che faceva era rifare il suo letto. I suoi istruttori,  che all’epoca erano tutti Viet Nam veterani, si presentavano in camera e la prima cosa che ispezionavano era il letto che doveva essere perfetto.

Era un compito banale, ma se si fa il letto ogni mattina dà un senso di orgoglio, incoraggia a fare un latro compito e poi un latro e un altro ancora. Alla fine della giornata una semplice attività si sarà trasformata in moltissime completate, molte delle quali diventeranno grandi. E se per caso la giornata è stata infelice e difficile, tornare a casa e vedere il letto fatto sarà di incoraggiamento per il giorno successivo.

 – Non è possibile cambiare il mondo da soli, avrete bisogno di aiuto. 

Se si vuole cambiare il mondo, trovare qualcuno per aiutarti a remare.

Durante l’addestramento  gli studenti sono suddivisi in equipaggi nelle barche. Ogni equipaggio è di sette studenti, tre su ogni lato di una piccola barca di gomma più un timoniere, che devono navigare lungo la costa per diversi chilometri in un mare che durante l’inverno diventa molto difficile, con onde altissime. Ogni remo deve essere perfettamente sincronizzato e ognuno deve quindi esercitare uno sforzo uguale oppure la barca si rivolterà grazie ad onde alte anche 8 metri. Per arrivare alla sua destinazione, tutti devono remare.

Non è possibile cambiare il mondo da soli, avrete bisogno di aiuto e per ottenere veramente dal vostro punto di partenza per la destinazione prende gli amici, i colleghi, la buona volontà di stranieri e un forte timoniere a guidarli.

McRaven inoltre afferma che la speranza è importantissima. Si ricorda quando il suo e i corpi dei compagni durante un’esercitazione erano completamente immersi nel fango, spuntavano solo le teste. Sarebbero usciti dal fango quando almeno 5 di loro avrebbero rinunciato, altrimenti vi sarebbero restati tutti sino all’alba. Ma nessuno di loro voleva rinunciare. Così nel buio e al freddo si alzò una voce, stonatissima ma con un grande entusiasmo. Dopo poco la voce divenne due e da lì tutti iniziarono a cantare. Sapevano bene che se solo uno di loro poteva elevarsi al di sopra della disperazione ognuno di loro, tutti potevano farlo. il fango iniziò a diventare più caldo e l’alba non sembrava così lontana. Anche se gli istruttori minacciavano i soldati che sarebbero stati più tempo nel fango se non smettevano di cantare i soldati non smisero mai. Fino all’alba.

Quindi, se si vuole cambiare il mondo, bisogna cantare anche quando nel fango sei fino al collo.

Consiglio a tutti di guardare il video, se qualcuno di voi non conosce l’inglese e fa fatica richiedete pure l’intera traduzione. Cheers. [Liv]

[fonte : University of Texas ]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...