Mente e corpo

yinyang Nella filosofia occidentale il dualismo tra mente e corpo vede la realtà dominata da due principi opposti. Questo pensiero stacca il corpo da altre entità come  spirito, anima, intelletto, come se il corpo dipendesse da queste, ma tanto più ne viene distaccato tanto più perde il suo naturale equilibrio. Dimentichiamo quindi che il nostro equilibrio poggia sull’armonia dell’uomo e di tutte le sue componenti: la ricerca della nostra centralità è staccata dalla distinzione bene/male, sacro/profano, luce/buio. Noi abbiamo dimenticato. Tutto è uno. L’idea della dicotomia è completamente sbagliata. L’universo è l’armonia degli opposti non c’è acqua senza fuoco, non c’è bene senza male, non c’è donna senza uomo. Noi perseguiamo il piacere in ogni modo, non accettiamo che la  nostra vita abbia in sé la sofferenza, non ci piace. ma la verità è che non c’è piacere senza sofferenza, non c’è sofferenza senza piacere e solo quando capiamo questo godiamo del piacere e accettiamo la sofferenza. Ce lo spiega bene il simbolo dello Yin Yang orientale: il bianco e il nero che si abbracciano. All’interno del nero c’è un punto di bianco e all’interno del bianco c’è un pnto di nero. Tuttavia c’è un punto dove dobbiamo riconoscere che esiste un mistero e dobbiamo accettarlo, quindi non cercare una cura ma cecare la guarigione. La guarigione è il ristabilire quindi l’armonia della nostra vita sempre anche nella direzione di un benessere individuale che si riflette anche nel rapporto con gli altri.

La guarigione è la ricostituzione del nostro equilibrio.

Ecco un video di Tiziano Terzani, giornalista e scrittore italiano, viaggiatore, un inviato di grandi quotidiani internazionali, un corrispondente di guerra, un avventuriero, un saggio, vestito di bianco, con la lunga barba, che ha fatto suo un modo di sentire e di vivere profondamente religioso e spirituale, ma che soprattutto ha cercato sempre e ovunque il giusto modo di vivere e forse alla fine lo ha trovato.

APPROFONDIMENTI

PATANJALI

Versione e commento di WILLIAM QUAN JUDGE

PREFAZIONE

Alla prima Edizione Inglese

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...